Musei per tutti e Accessibilità

Il Sistema Museale dell’Università di Pisa propone iniziative, aperture straordinarie e visite guidate a tutta la cittadinanza in occasione di particolari eventi locali, nazionali e internazionali, come ad esempio:

  • Amico Museo
  • Notte Europea dei Musei
  • “Bright”, la Notte Europea dei Ricercatori
  • Notti dell’Archeologia

Nell’approssimarsi di queste iniziative, nella sezione eventi vengono pubblicate le informazioni relative.

Iniziative 2020

Iniziative 2019

Iniziative 2018

Iniziative 2017

Accessibilità e Pubblici Speciali

INFO E CONTATTI

Francesca Corradi

 

E-mail: accessibilita@sma.unipi.it

Il Sistema Museale di Ateneo persegue una politica museale sensibile all’inclusione e alla valorizzazione di tutti i pubblici.

Nuovi contenuti digitali per i pubblici speciali

Sul Canale YouTube del Sistema Museale di Ateneo sono disponibili i seguenti video in LIS (Lingua dei Segni Italiana)

Formazione permanente e continua

Per affermare sempre più il valore sia del rapporto con le realtà del territorio sia della formazione permanente e continua (lifelong learning), il Sistema Museale di Ateneo propone le seguenti iniziative.

Progetto con UNIDEA-Pisa

Ciclo di visite guidate dei suoi musei per gli iscritti al Centro Pisano Cultura Permanente – Università degli Adulti di Pisa.

Scarica il calendario visite

Collaborazione con Unicoop Firenze, sezione soci di Pisa

Ciclo di visite guidate dei suoi musei riservate ai soci Unicoop Firenze.

Scarica la locandina

Autismo

È stato avviato un nuovo progetto, “Musei e Autismo: i musei… che meraviglia!” dedicato a bambini, adolescenti e adulti con disturbi dello spettro autistico.

Si tratta di un percorso che coinvolge quattro musei del Sistema Museale di Ateneo: il Museo di Storia Naturale di Calci, la Gipsoteca di Arte Antica, il Museo della Grafica e l’Orto e Museo Botanico.

Le attività sono progettate da un pool di esperti in accessibilità museale e di esperti in campo di autismo che inseriscono al centro dell’intero percorso la persona con i propri bisogni e il proprio modo di essere al fine di raggiungere importanti obiettivi quali:

  • offrire un’opportunità culturale diversa attraverso l’incontro con l’arte e la scienza;
  • creare opportunità di socialità attraverso la relazione e la comunicazione fra i partecipanti;
  • stimolare l’immaginazione ed esprimere le proprie emozioni di fronte agli oggetti museali.

Obiettivi generali che il Sistema Museale di Ateneo si pone di raggiungere nell’organizzare queste attività specifiche sono:

  • favorire l’accessibilità museale e l’inclusione sociale
  • creare un contesto di benessere sociale e comunicativo
  • consentire a tutti la fruizione del «bello»

Storia sociale dell’Orto e Museo Botanico

Le storie sociali sono delle brevi storie illustrate che hanno lo scopo di sviluppare la comprensione sociale dei bambini e ragazzi con autismo, aiutatandoli a comprendere situazioni concrete di vita reale, già conosciute oppure nuove, e a comportarsi in modo appropriato.
Proprio in quell’ottica inclusiva che il Sistema Museale promuove affinché i propri musei siano il più possibile accessibili for all, è stata concepita una storia sociale dedicata all’Orto e Museo Botanico. Un utile strumento per coloro che intendono venire in visita, fornendo informazioni chiare e concise sull’esperienza che si apprestano a vivere.
Questo strumento si inserisce nel progetto “I musei… che meraviglia!!!” dedicato a persone con disturbi dello spettro autistico ed è il frutto di una collaborazione fra il Sistema Museale di Ateneo, il corso di insegnamento “Tecnologie assistive per la didattica” coordinato dalla prof.ssa Susanna Pelagatti e l’Associazione Autismo di Pisa-Valdera-Valdicecina.

La storia è stata realizzata da:
Mariasole Bondioli (corso di Dottorato in Informatica)
Camilla Poggianti (corso di Laurea in Informatica Umanistica)
Francesca Corradi (Servizi educativi dedicati all’accessibilità – Sistema Museale di Ateneo)
Con la supervisione di Lorenzo Peruzzi (Direttore Orto e Museo Botanico)

Scarica la Storia sociale dell’Orto e Museo Botanico in PDF

Alzheimer

  • Progetto per persone con Alzheimer o altri tipi di demenze e per chi se ne prende cura Gli incontri previsti dal progetto, hanno la finalità di incoraggiare l’espressione creativa delle persone che sono affette dall’Alzheimer o altri tipi di demenze, attraverso la stimolazione dell’espressione e della comunicazione nonché della condivisione dell’esperienza. Durante gli incontri si vengono a creare preziosi momenti di relazione, e più in generale di benessere per le persone malate e per coloro che le affiancano. Molte le strutture coinvolte: a Pisa: AIMA, RSA “Villa Isabella”, RSA “Viale”, RSA “Madonna della Fiducia”, RSA “Casa Mimosa”, in Valdera: RSA “Villa Sorriso”, RSA “San Giuseppe”, RSA “Dott. Giampieri”. Nel 2018, ci sono stati 19 incontri con 143 partecipanti al Museo della Grafica, e 9 incontri con 88 partecipanti all’Orto e Museo Botanico.
  • Partecipazione all’Alzheimer Fest (14-16 settembre 2018, Levico Terme, Trento) con l’allestimento di 2 laboratori con la presenza di 2 operatori SMA.
  • Sempre a settembre 2018 (mese dedicato all’Alzheimer), il Sistema Museale di Ateneo (in particolare il Museo della Grafica a Palazzo Lanfranchi e l’Orto e Museo Botanico) ha organizzato, nell’ambito del progetto regionale Musei Toscani per l’Alzheimerun ciclo di iniziative dal titoloRadici e ali per coltivare la memoria il cui resoconto può essere trovato alla pagina:

         https://www.sma.unipi.it/2018/10/grande-interesse-per-gli- appuntamenti-di-radici-e-ali-per-coltivare-la-memoria/

AIPD (Associazione Italiana Persone Down)

Il Sistema Museale di Ateneo, nell’ambito del progetto Fare Centro promosso dall’Associazione Italiana Persone Down ONLUS Pisa, collabora con l’associazione attraverso l’inserimento delle persone con Sindrome di Down e patologie affini all’interno dei musei per la realizzazione di attività di inclusione sociale. Fare Centro si propone infatti di creare luoghi dove sperimentare e acquisire, nel rispetto dei tempi e delle peculiarità di ogni persona, abilità personali e sociali.

Tocchiamo questo tasto

All’interno della collaborazione l’AIPD Pisa e il Museo degli Strumenti per il Calcolo dell’Università di Pisa hanno predisposto un angolo del bookshop museale dedicato agli oggetti realizzati con pezzi delle tastiere di computer in disuso. Il ricavato delle vendite viene completamente devoluto all’AIPD per promuovere e sostenere il progetto. Scarica la locandina dell’inaugurazione dell’angolo del bookshop museale. Sono stati organizzati 9 incontri con il gruppo adulti e uno con il gruppo giovani.

https://www.msc.sma.unipi.it/2018/06/tocchiamo-questo-tasto/

Scatti al Museo: download your pictures

Da ottobre 2018 è partito un nuovo progetto dal titolo “Scatti al Museo” che ha coinvolto il gruppo adulti per 6 incontri. Dal 12 al 18 giugno giugno 2019, sarà presentetata alla Gipsoteca di Arte Antica la mostra fotografica degli scatti realizzati dai ragazzi in occasione delle visite ai musei universitari.

https://www.sma.unipi.it/2019/06/download-our-pictures-mostra-fotografica-in-collaborazione-con-laipd-onlus-pisa/

LIS (Lingua dei Segni Italiana)

Guide facilitate

  • È in preparazione una Guida facilitata per Orto e Museo Botanico, per accompagnare la visita delle persone con disabilità intellettiva.

Comunicazione Aumentativa Alternativa (C.A.A.)

  • Presentazione del libro “Il brutto anatroccolo in CAA” (Museo della Grafica 3 Dicembre 2018)

Altri progetti

  • Pannelli Tattili Realizzati nell’ambito del progetto CON-TATTO, all’Orto Botanico sono disponibili 12 pannelli in prossimità dei 12 alberi monumentali con descrizione in braille e modelli tattili