Orto e Museo Botanico

Via Luca Ghini 13/ Via Roma 56, 56126 PISA

Direttore: Lorenzo Peruzzi (+39) 050 2218942

Seguici su Facebook

Per informazioni:

Tel: (+39) 050 2211310 (Portineria Via Ghini) / (+39) 050 2211318 (Portineria Via Roma)

Fax: (+39) 050 2211309

Email: ortomuseobot@unipi.it

Servizi educativi SMA: (+39) 050 2211372 (dal martedì al giovedì dalle 10:00 alle 13:00)

E-mail: educazione@sma.unipi.it

PERSONALE

Orto e Museo Botanico

Lucia Amadei  Responsabile Museale (+39) 050 2211316

Giuseppe Pistolesi  Responsabile Museale (+39) 050 2211312

Luca Ciampi

Massimo Ciardelli (+39) 050 2216857

Leonardo Cocchi  (+39) 050 2211363

Andrea Giannotti

Simonetta Maccioni (+39) 050 2211316

Otello Malfatti (+39) 050 2211313

Piero Micheletti  (+39) 050 2211313

Roberta Vangelisti  (+39) 050 2211325

 

ORARIO APERTURA:

Orario invernale (dal 1° ottobre al 31 marzo)
Aperto tutti i giorni
9,00 – 17,00 (ultimo ingresso ore 16:00)

Orario estivo (dal 1° aprile al 30 settembre)
Aperto tutti i giorni
8,30 – 21,00 (ultimo ingresso ore 20:00)

Accesso fino a un’ora prima della chiusura.

DOMENICHE AL VERDE

Ogni prima domenica del mese l’Orto e Museo Botanico dell’Università di Pisa sono aperti al pubblico gratuitamente.

Giorni di chiusura:

1° gennaio (Capodanno); 6 gennaio (Epifania); 25 dicembre (Natale); 26 dicembre (S. Stefano).

Il 24 e il 31 dicembre chiusura alle ore 13.00.

Chiusure straordinarie:

Quattro giorni all’anno, nel periodo dell’anno compreso fra i mesi di maggio e settembre, l’Orto Botanico chiuderà al pubblico per l’appilicazione dei necessari trattamenti contro il punteruolo rosso.
Verificate le eventuali chiusure fra le news del sito.

Trattamenti contro il punteruolo rosso: chiusura al pubblico il 12 e 13 maggio 2018

PRESENTAZIONE

L’Orto Botanico

L’Orto botanico è stato fondato nel 1543-1544 da Luca Ghini (1490-1556), naturalista, medico e botanico imolese: si tratta del primo Orto botanico universitario del mondo.
Costruito originariamente sulle rive del fiume Arno, fu trasferito nell’attuale sede nel 1591 e poi ampliato progressivamente fino all’attuale estensione di 3 ettari. Della originale disposizione oggi rimangono sei grandi vasche di arenaria.
Ospita piante dei 5 continenti: le succulente dei deserti africani e americani; le piante aromatiche della macchia mediterranea; le specie delle paludi toscane; numerosi alberi secolari e tante altre.
L’Orto contribuisce alla didattica universitaria, alla ricerca scientifica, alla conservazione della biodiversità; promuove attività didattiche e divulgative rivolte alle classi scolastiche e al pubblico.

Il Museo Botanico
Il Museo botanico è l’erede dell’antica Galleria, istituita nel 1591 dal Granduca di Toscana Ferdinando I de’ Medici per raccogliervi le “opere della natura”. Vi erano associati uno studio di pittura, dove un miniatore eseguiva dal vero illustrazioni botaniche, e una fonderia per la preparazione dei medicamenti.
Di questo primo periodo si conservano oggi la Quadreria, composta di ritratti seicenteschi di illustri botanici, il Portone monumentale dell’entrata alla Galleria e lo “Studiolo” per i semi dell’Orto botanico.
Il Museo conserva inoltre oggetti legati all’insegnamento della botanica universitaria dalla fine del Settecento. Alcuni sono vere opere d’arte, come i modelli botanici in cera e in gesso e le tavole didattiche acquarellate (XIX sec.).
Altre raccolte sono i campioni vegetali in vitro, la xiloteca, i modelli didattici, gli strumenti della botanica e le collezioni paleobotaniche.
Infine, il Museo conserva gli Erbari, insostituibili strumenti di lavoro per i ricercatori di tutto il mondo. Gli Erbari sono le collezioni attualmente più utilizzate.

Barriere architettoniche
L’ingresso alla portineria da Via Ghini presenta due scalini; i visitatori in carrozzella accedono attraverso il cancello monumentale, che immette nel giardino attraverso una rampa in lieve pendenza. Il cancello di norma è chiuso; viene aperto a richiesta dal personale di portineria, avvisato tramite un campanello posto all’ingresso.
I viali sono pavimentati a ghiaia. Ciò rende disagevole il transito di carrozzelle a ruote strette.
È disponibile uno scooter elettrico per visitatori disabili o con difficoltà di deambulazione. Il veicolo permette di percorrere comodamente tutti i viali principali. Si consiglia di verificarne la disponibilità prima della visita (per informazioni: 050 2211 310 – portineria dell’Orto botanico)

Attualmente, a causa dei disagi derivanti dalla presenza di cantieri all’interno dell’Orto botanico, alcuni settori non sono agibili o non si presentano esteticamente in modo ottimale. Tali interventi hanno altresì ridotto in modo considerevole il numero delle piante esposte.
Per tali ragioni l’accesso al pubblico è consentito a prezzo ridotto, secondo le seguenti tariffe.

ARCHIVI FOTOGRAFICI

L’archivio fotografico dell’Università di Pisa contiene del materiale iconografico e documentario relativo all’Orto botanico.

ACCESSO

Ingresso gratuito

  • dipendenti dell’Università di Pisa
  • studenti universitari
  • bambini di età inferiore a 6 anni
  • anziani di età superiore a 65 anni
  • diversamente abili e loro accompagnatore
  • ogni prima domenica del mese (a partire dal 4 giugno 2017)

Biglietti singoli

  • Tariffa intera: € 4,00
  • Tariffa ridotta: € 2,00 (età compresa tra 6 e 12 anni)

Biglietti per famiglie

  • Tariffa famiglie: € 8,00 (genitori con figli)

Abbonamenti

  • I residenti del Comune di Pisa potranno richiedere un abbonamento nominativo a scalare o annuo, alle tariffe sottoelencate:
  • Abbonamento a scalare (10 ingressi): € 10,00
  • Abbonamento annuo (anno solare): € 40,00

Gruppi

L’ingresso ai gruppi organizzati (classi di scuola, garden club, associazioni, ecc.) è consentito solo in visita guidata, da prenotare con almeno due settimane di anticipo.
La visita guidata dura circa un’ora e mezza e riguarda aspetti storici, scientifici, botanici ed economici del giardino e delle sue collezioni.

  • La tariffa è di 5,00 a persona e comprende ingresso e visita guidata

Prenotazioni visite guidate

Per prenotazioni e informazioni contattare i Servizi Educativi del Sistema Museale di Ateneo

Servizi Educativi: (+39) 050 2211372 (dal martedì al giovedì dalle 10:00 alle 13:00)

educazione.sma@unipi.it

Offerta educativa per le scuole

Offerta educativa per le scuole 2017-2018

Servizi Educativi: (+39) 050 2211372 (dal martedì al giovedì dalle 10:00 alle 13:00)

educazione.sma@unipi.it

Campi estivi all’Orto e Museo Botanico

In occasione delle vacanze scolastiche (estive, natalizie e pasquali) l’Orto e Museo Botanico propone campi per vacanze all’insegna del gioco, per divertirsi e conoscere i segreti delle piante, tra scienza, arte e creatività.

Campi estate 2018

  •  25-29 giugno – Evoluzione verde. Tanti anni fa in mezzo al mar… Cinque giorni per imparare tutti sull’evoluzione del mondo verde
  • 2-6 luglio – Viaggiando per ecosistemi. Oggi faccio un viaggiato nel deserto, domani ai tropici, e alla fine della settimana ho fatto il giro del mondo verde
  • 23-27 luglio – E con questa che ci faccio? La mangio?… No ci costruisco la casa! La storia millenaria di uomini e piante.
  • 27-31 agosto – Che mito le piante! Ogni giorno la storia di una pianta che ha fatto storia. E alla fine? Un libro mitologico!

Orario dalle 8.15 alle 14.15

Locandina Campi Orto e Museo Botanico

Informazioni e iscrizioni online

https://www.sma.unipi.it/campi-estate-2018/

ALTRO

Index seminum

VIDEO

  • In occasione dei lavori di ristrutturazione del Museo e dell’Orto Botanico dell’ateneo, il Sistema Museale ha realizzato un video che racconta la visita in questi affascinanti luoghi

COME ARRIVARE

Uno degli ingressi si trova in via Luca Ghini 13, l’altro in Via Roma 56, in entrambi i casi a 300 metri dalla Torre di Pisa. Il Museo botanico si trova vicino all’ingresso di Via Roma.