SMArt: i contributi di agosto e settembre

Collezioni Egittologiche, Gipsoteca di Arte Antica, Museo Anatomico Veterinario, Museo degli Strumenti di Fisica, Museo degli Strumenti per il Calcolo, Museo della Grafica, Museo di Anatomia Patologica, Museo di Anatomia Umana, Museo di Storia Naturale, Orto e Museo Botanico 1 Agosto 2020 - 31 Agosto 2020

Anche adesso che i nostri musei stanno procedendo alla riapertura, non si interrompe l’ideazione e la realizzazione di nuovi contenuti digitali ad integrazione delle visite non più solo virtuali.

Consulta l’orario dei musei aperti sul nostro sito, alla pagina:

www.sma.unipi.it/2020/08/sistema-museale-di-ateneo-orari-agosto-2020/

www.sma.unipi.it/2020/08/sistema-museale-di-ateneo-orari-settembre-2020/

Tutti i contenuti finora pubblicati sono consultabili alla pagina:
museiSMArt.unipi: visite virtuali

Diario di Bordo on Facebook

Orto e Museo Botanico

  • MARTEDÌ:

Orto in video

Pochi minuti per scoprire gli angoli più belli, le curiosità e le notizie scientifiche di tante piante che vivono in questo angolo verde a pochi passi dalla torre. I video della prima serie sono pensati per i bambini della Scuola Primaria.

Puntata 18. RADICI, FUSTI & CO.! – Un video di qualche minuto per imparare tante notizie su queste parti delle piante che tutti noi crediamo di conoscere bene. In realtà, guardando il video ne scopriremo caratteri e curiosità inaspettate.

Puntata 19. FOGLIE, SÌ GRAZIE! – Oggi sFOGLIEremo il libro delle piante alla scoperta di quelle parti vegetali dalle mille forme, dimensioni e colori: le foglie! Buona lettura!

Puntata 20. ARTE IN FIORE – Iris e fritillarie per Van Gogh, ninfee per Claude Monet, primule per Albrecht Dürer. Sono davvero tantissimi gli esempi di pittori conosciuti e meno noti che si sono lasciati ispirare dalle piante, per realizzare quadri che in molti casi sono diventati capolavori della storia dell’arte. Visitare l’Orto Botanico significa incontrare dal vero numerose di quelle piante la cui bellezza è stata mirabilmente colta dagli artisti che le hanno ritratte.

  • GIOVEDÌ:

Creativ_Orto

Attività per bambini da svolgere a casa… pensando all’Orto e Museo Botanico

    • L’ALBERO SCIENTIFICO
    • LA FOGLIA FOTOSINTETICA
    • IL QUADRO FAMOSO È IL MIO – Salve ragazzi, siamo ancora noi di Creativ_Orto a proporvi una divertente attività creativa a tema botanico che, stavolta, non solo metterà alla prova le vostre abilità, ma vi permetterà di avere un quadro famoso tutto per voi! Come? Adesso ve lo spieghiamo! Prima di cominciare, però, vorremmo raccontarvi due parole sul quadro famoso… quello vero! Se avete visto il nostro video “Arte in fiore”, avrete certamente compreso quanto le piante siano, da tantissimo tempo, vere ispiratrici per gli artisti di tutte le epoche. Anche oggi, numerosi pittori diventati famosi realizzando opere bellissime, hanno tratto spunto dal mondo vegetale. Tra questi bravi artisti, vogliamo raccontarvi di Georgia O’Keeffe, una famosa pittrice americana che spesso ha dipinto fiori dalle dimensioni gigantesche, molto realistici, pieni di colore, che nonostante la loro grandezza, sono eleganti e delicati, insomma, davvero belli. Tra le sue opere famose c’è Papaveri orientali (Oriental Poppies), di cui vi mostriamo l’immagine. Si tratta di un grande primo piano di due papaveri (il quadro misura oltre 1 metro!), resi intensi dal rosso e dall’arancione. Bello non è vero?! Noi di Creativ_Orto vi proponiamo di provare a realizzare un quadro con dei bellissimi papaveri, alla maniera di Georgia. Quindi se siete curiosi di sapere cosa faremo, basta proseguire la lettura. Buon divertimento!  SCARICA IL KIT
  • SABATO:

Botanica sotto l’ombrellone

La nuova rubrica estiva dell’Orto e Museo Botanico: ogni sabato mattina un quiz di cultura botanica

Museo della Grafica

Museo virtuale – Io Resto a Casa con il Museo della Grafica

Museo di Anatomia Umana

Impariamo il corpo umano!

La nostra rubrica, dedicata a bambini e ragazzi, sulla medicina e in particolare sull’anatomia ci permetterà di conoscere alcuni fra i preparati più preziosi delle collezioni del Museo.

Puntata 9. La pelle – La pelle, chiamata anche cute, è la parte più esterna del nostro corpo, lo riveste interamente, è visibile a occhio nudo e la possiamo toccare! La sua funzione principale è quella di proteggere i muscoli, le ossa e gli organi interni. È formata da diversi strati. In realtà, quello che possiamo vedere e toccare è lo strato più esterno, chiamato epidermide, mentre il derma e l’ipoderma sono due strati interni più profondi. Non si possono vedere, ma sono molto importanti perché conferiscono resistenza e elasticità alla pelle. Volete scoprire meglio quali sono? Seguite il video e le istruzioni per realizzare la ricetta della pasta di sale e creare i nostri strati di pelle!

Puntata 10. Il cuore – Il cuore è un muscolo involontario (significa che si muove automaticamente, non lo possiamo comandare con la nostra volontà), ha la forma di una pera rovesciata ed è grande quanto il pugno della nostra mano. È situato nella gabbia toracica, tra i polmoni, ed è la pompa che spinge e fa circolare il sangue nei vasi sanguigni. All’interno è diviso in due parti verticali suddivise a loro volta in altre due parti orizzontali (in totale 4 parti). Le parti superiori si chiamano atri mentre le parti inferiori sono chiamate ventricoli. Le parti superiori e le parti inferiori comunicano attraverso un’apertura provvista di una valvola che permette al sangue di passare dall’atrio al ventricolo (ma non viceversa). Volete scoprire meglio come funziona il nostro cuore? Seguite il video e le istruzioni per costruirne uno insieme!

Puntata 11. L’encefalo – L’encefalo si trova nella scatola cranica ed è un organo complesso e affascinante: grazie a lui possiamo pensare, ricordare, provare delle emozioni, muovere i nostri muscoli volontari e involontari ed elaborare le informazioni che ci arrivano dagli organi sensoriali (occhi, orecchie, lingua, naso e pelle).
L’encefalo è composto da due emisferi cerebrali simmetrici, il destro e il sinistro, composti dalla corteccia cerebrale formata da miliardi di cellule nervose, chiamate neuroni. Volete scoprire meglio come funziona? Seguite il video e le istruzioni per costruirne uno insieme!

Puntata 12. La mummia egizia – Siamo arrivati alla fine di questa avventura insieme alla scoperta del corpo umano. Per concludere il nostro percorso oggi abbiamo pensato di farvi conoscere… una vera mummia egizia! Pensate, la mummia è arrivata al Museo di Anatomia Umana dalla lontana civiltà egizia, forse in seguito a una spedizione avventurosa che avvenne più di cento anni fa, conosciuta come “Spedizione franco-toscana in Egitto e Nubia”. Questa spedizione venne guidata da Ippolito Rosellini, un professore universitario pisano molto importante che per lavoro, come diremmo oggi, realizzava viaggi in Egitto per studiare e scoprire tutte le meraviglie e i segreti dei Faraoni e della popolazione Egizia. Per scoprire altro sulla civiltà egizia potete visitare, sempre a Pisa, le Collezioni Egittologiche.

Collezioni Egittologiche

Collezioni Egittologiche virtuali

Gipsoteca di Arte Antica

#GipsotecaSMArt, al museo… virtualmente

Il Gruppo del Laocoonte in LIS – Lingua dei segni Italiana. Nel video sono presenti sottotitoli e un sottofondo audio che può essere ascoltato anche dai più piccoli.

Museo degli Strumenti per il Calcolo

Contenuti multimediali

Museo degli Strumenti di Fisica

Contenuti multimediali